Faccio i miei più sinceri complimenti per l’elezione di Angelo Camilli a presidente di Unindustria Lazio, un incarico prestigioso che in questa fase storica è fondamentale per raccogliere le istanze del mondo dell’imprenditoria industriale del nostro territorio e portarle sui tavoli del governo regionale e nazionale.
Un grande in bocca al lupo anche a Sergio Saggini, riconfermato responsabile di zona Unindustria per la Provincia di Viterbo.
Il momento socioeconomico è delicato e decisivo. L’augurio è che il governo possa ascoltare le categorie produttive del Paese e declinare le richieste in atti concreti. La crescita e lo sviluppo del “Sistema Italia” dipende dalla capacità delle nostre aziende di fare mercato.