È notizia di oggi che il presidente della commissione ambiente del Senato della Repubblica Vilma Moronese, abbia rifiutato di condividere il percorso legislativo sui disegni di legge per il controllo della fauna selvatica con la commissione agricoltura della quale faccio parte. Abbiamo appreso questa scelta con un forte imbarazzo.

Il tema – dichiara il senatore Francesco Battistoni – relativo ai danni che la fauna selvatica procura agli agricoltori è un argomento che merita ampia condivisione, siamo tutti stupiti dal rifiuto tranchant del Presidente Moronese, figlio solo della non volontà di discutere del problema con una commissione che ha come presidente un esponente della Lega di Matteo Salvini. La politica andrebbe lasciata fuori il palazzo e non fatta gravare su temi, come quello dell’agricoltura, che dovrebbero essere di tutti, come ha ricordato nella recente audizione il Ministro Bellanova.

Le scaramucce dovrebbero essere lasciate a casa, il Senato è una cosa seria, come lo è l’agricoltura, e come lo sono i danni causati dalla fauna selvatica in Italia, che ricordo al presidente Moronese corrispondono a circa 50-60 milioni di euro l’anno per l’intero comparto agricolo.

La gestione della cosa pubblica targata Movimento 5 Stelle è a dir poco ridicola.

Commenta con il tuo account Facebook