«Spiace leggere che la priorità per il Ministro all’agricoltura Teresa Bellanova sia la maxi sanatoria dei migranti.
Le priorità per il mondo agricolo sono ben altre: la reintroduzione dei voucher agricoli in primis, magari accompagnati da regole più chiare, e soprattutto la possibilità per i percettori di reddito di cittadinanza di poter lavorare nei campi come braccianti.
In Italia molte categorie hanno dato un grande contributo senza avere maggiori benefici economici: penso ai medici, ai volontari e alle forze dell’ordine. Anche chi percepisce il reddito di cittadinanza dovrebbe “regalare” qualche ora del proprio tempo al servizio della nazione.
Invece assistiamo ad evidenti ritardi decisionali, a ripensamenti continui, a rimbalzi di notizie che imbarazzano il mondo agricolo ed i suoi rappresentanti. Ad oggi solo tante chiacchiere ed una minaccia di dimissioni, giunta all’improvviso e su un argomento che francamente non è così dirimente per la salvaguardia dell’agricoltura. Sul tema basterebbe prorogare al 31 dicembre le persone che attualmente sono in scadenza di permesso ed attivarsi sulla creazione di “corridoi verdi” in Europa».
Così in una nota il sen. Francesco Battistoni, responsabile nazionale agricoltura di Forza Italia.