BLERA – Nei giorni scorsi sono stati avviati alcuni lavori di miglioramento ed efficientamento energetico sul pubblico impianto di illuminazione del Comune di Blera. In avvio i lavori hanno interessato la torre faro situata nella centralissima piazza Papa Giovanni XXIII.

 

“Sono lavori che scaturiscono dal bando europeo POS FESR – Promozione dell’efficienza energetica e della Produzione di energie rinnovabili – dichiara il Sindaco di Blera Francesco Ciarlanti – al quale il nostro comune e’ stato ammesso con relativo finanziamento. I lavori hanno preso l’avvio in una delle piazze più importanti del nostro paese, con la sostituzione, nella torre faro posta al centro di Piazza Papa Giovanni XXIII, delle normali e vecchie lampade, con un impianto di illuminazione a led che hanno reso la piazza molto più luminosa, facendo scomparire alcune zone fino a prima poco illuminate.

 

I lavori prevedono anche interventi relativi alla sostituzione di alcuni quadri elettrici e interventi su diversi punti luce dell’impianto pubblico. Un nuovo modo di illuminazione – continua il Sindaco Ciarlanti – e’ previsto anche per il Monumento ai Caduti situato in Viale Etruria. Questo piano – aggiunge il Sindaco – prevede anche l’installazione di nuovo tratto di illuminazione nella frazione di Civitella Cesi; lungo la strada in Loc. Monte Grosso, sono infatti previsti alcuni nuovi punti luce che permetteranno di illuminare un nuovo tratto di strada e quindi di rendere più sicura una delle vie a più alta densità di traffico di Civitella Cesi. Dopo i lavori di consolidamento della rupe, della nuova pavimentazione di Piazza Castello e il nuovo ponte sul fosso Borgonero, questo nuovo intervento permetterà di rendere ancora più accogliente la frazione di Civitella Cesi, borgo di rara bellezza posto ai piedi dei monti della Tolfa.”

 

Sono molto soddisfatto di questo nuovo progetto in corso d’esecuzione – conclude il Sindaco di Blera Francesco Ciarlanti – che si innesta in un più ampio programma di efficientamento energetico e delle energie rinnovabili su cui abbiamo fortemente puntato e che, grazie ad altri interventi e finanziamenti, ha fatto registrare anche l’installazione di due impianti fotovoltaici sopra i tetti della scuola materna e della scuola media”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email