VITERBO – “Crediamo che sia giunto il momento di mettere in campo una proposta nuova, di discontinuità, che metta al centro la vita delle persone, utile a risolvere i loro problemi e per consegnare all’Italia una prospettiva di governo che dia speranza e fiducia nel futuro.

La politica di questi anni ci ha consegnato un paese bloccato e impaurito, in cui i populismi sembrano pronti a distruggere l’ultima parte del tessuto sociale di questa nazione. Partiamo dai territori – come dice Giulia Ragonese, presidente del consiglio comunale di Vetralla e voce di Campo Progressista – e da altri paesi e città di tutta Italia, dove sono presenti buone o ottime amministrazioni che provano, tra mille difficoltà a mettere al centro della loro attività la valorizzazione delle competenze, la condivisione di progetti e buone pratiche per migliorare la vita dei cittadini con l’ascolto, la partecipazione e non con l’instaurazione di una guerra tra poveri, non cercando il capro espiatorio di una crisi decennale in una lotta infinita tra ultimi e penultimi. Come fatto in questi anni nella Regione Lazio, con una coalizione di centrosinistra che ha messo le mani nelle situazioni più spinose, dalla sanità ai trasporti, ai finanziamenti per le giovani generazioni, abbiamo il dovere di dare risposte radicali e realizzabili.

Vogliamo creare percorsi di liberazione delle persone, liberando il lavoro dalla precarietà, il futuro dalla paura e la vita dall’oppressione, che sia economica, fisica o mentale.

Per questo abbiamo bisogno di un percorso largo, partecipato in grado di liberare le migliori energie che questo paese può mettere in campo, dando soluzioni reali, condivise e realizzabili in cui le persone possano riconoscersi e dire la loro, partecipando all’uscita dalle sabbie mobili di questo decennio.

Iniziamo a costruire questo campo, Insieme a Giuliano Pisapia, Laura Boldrini e tanti altri, da sabato 1° luglio, a Roma in Piazza SS.Apostoli alle ore 16:30, dove i temi per liberare l’Italia saranno al centro della giornata, non formule vuote, ma soluzioni per la vita delle persone in carne ed ossa”.

Campo Progressista Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook