VITERBO – “Le politiche della signora Ciambella e del signor Michelini, temporaneamente vicensindaco e sindaco di Viterbo, hanno raggiunto livelli tanto elevati che ormai nessuno, me compreso, riesce a comprenderle. Ce ne faremo una ragione”.

E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini.

“In merito alla vicenda del canile di Bagnaia, Ciambella corre ai ripari affermando di non aver mai parlato di atti del Comune alla Regione per il superamento dei vincoli urbanistici. Una puntualizzazione tardiva – aggiunge – perché tutto questo lo abbiamo saputo dall’assessore regionale Civita il quale, in risposta ad una mia interrogazione, ha riferito come l’amministrazione comunale non abbia posto alcuna questione sui vincoli urbanistici e idrogeologici, né presentato atti al riguardo, e che l’unico tema al centro dell’incontro tra uffici regionali e comunali sia stato quello delle aree boscate, competenza peraltro in campo al Comune stesso, cosa che evidentemente sfugge ai nostri amministratori. Noi questa la chiamiamo figuraccia. La piccata replica del vicensindaco Ciambella conferma soltanto come, di fatto, il Comune di Viterbo finora non abbia, concretamente, mosso un dito per la messa in sicurezza del canile, continuando a sostenere che si sta lavorando per la struttura di Novepani senza spiegare come e attraverso quali atti. Qualora ci fosse ancora qualche dubbio, alleghiamo, ad ogni buon uso, il link del video dell’interrogazione regionale https://www.youtube.com/watch?v=sOfXsDPaEmM)”.