“Un ringraziamento all’Arma dei Carabinieri che, a Viterbo, ha messo fine a un sistema di sfruttamento nel settore della lavorazione del legno. Come spesso capita in questi casi, le vittime sono persone che si trovano in una situazione di estrema fragilità e bisogno economico”. Lo scrive in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e nuovi diritti della Regione Lazio.

 

“Abbiamo aperto un tavolo con le parti sociali – prosegue l’assessore – affinché la legge contro lo sfruttamento in agricoltura, di cui la Regione Lazio si è dotata, sia estesa anche in altri settori. Inoltre – conclude Di Berardino -, vorremmo estendere la sperimentazione avviata nella provincia di Latina anche nelle altre province del Lazio e per questo chiederemo un incontro con le parti e con i territori nell’interesse sia dei lavoratori che delle aziende sane”.