CAPRAROLA – Il consiglio comunale di Caprarola, durante l’ultima sessione che si è svolta giovedì 15 gennaio, ha dato il via libera al bilancio preventivo. Il centro cimino è tra le primissime amministrazioni italiane a dotarsi dello strumento finanziario: a tutt’oggi i termini per la scadenza sono fissati al 30 marzo 2015, ma probabilmente – come avvenuto negli ultimi anni – slitteranno ancora più in là. “L’approvazione del bilancio – dichiara il sindaco Eugenio Stelliferi (foto) – è un atto di grande responsabilità perché ci consente di programmare per tempo gli interventi, senza andare in amministrazione provvisoria. Senza cioè governare per dodicesimi, come si dice dal punto di vista tecnico”.

 

Tra le misure da segnalare il mantenimento della Tasi all’1,9 per mille, una delle aliquote più basse della provincia di Viterbo, e l’esenzione per le attività commerciali. Sempre a proposito di imposte e in attesa che il Tar si pronuncia sul ricorso che l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) ha presentato in merito all’introduzione dell’Imu sui terreni agricoli (la decisione dovrebbe arrivare a giorni), tutte le tariffe sono rimaste invariate. “Voglio anche sottolineare – continua Stelliferi – che abbiamo inserito nelle poste attive di bilancio (cioè in entrata) circa 60 mila euro derivanti dalla vendita di rifiuti derivanti dalla raccolta differenziata. Che io sappia siamo l’unico Comune in provincia che incassa soldi con la gestione dei rifiuti”.

 

Un’altra precisa scelta politica, secondo il primo cittadino “è stata quella di confermare e mantenere inalterati i contributi alle associazioni culturali che operano sul territorio e alle tante manifestazioni che sono organizzate nel corso dell’anno. Non è certo stato facile, ma sappiamo che questa decisione aiuterà anche in futuro, come ha fatto in passato, ad incrementare i flussi turistici verso la nostra cittadina, con conseguenti introiti diretti per le attività commerciali e indiretti per l’amministrazione”. A tal proposito il prossimo 21 febbraio Caprarola sarà ospite della trasmissione Rai “Mezzogiorno in famiglia”. “Il Comune ha i conti in ordine – conclude Stelliferi – e non mette le mani nelle tasche dei suoi cittadini, riuscendo nel contempo a garantire servizi efficienti, a partire proprio dalla raccolta differenziata”.

Commenta con il tuo account Facebook