VITERBO Trecento mila euro spesi nella città di Viterbo dalla Lotus Production, durante le riprese per la serie televisiva Catch 22, diretta da George Clooney.

Dei trecento mila euro, cento riguardano il pagamento di utenze come luce, acqua, oltre a concessioni e occupazione di suolo pubblico; altri cento mila euro circa sono stati spesi tra alberghi, ristoranti e altre strutture ricettive; e ancora, gli altri centomila euro riguardano la voce “location”, ovvero l’utilizzo di ambienti privati, come locali, negozi e ambienti utilizzati come set cinematografici. 24 ore effettive di riprese in città, 200 le comparse coinvolte.

A tracciare il bilancio a conclusione delle riprese televisive è stato l’assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive Alessia Mancini, dopo aver ringraziato il produttore Enzo Sisti della Lotus Production (produzione italiana della Paramount) per aver puntato le telecamere sulla città di Viterbo. “Nei giorni scorsi abbiamo avuto una grande attenzione da parte della stampa locale e nazionale, compreso il programma di Rai Uno La vita in diretta Estate. Per Viterbo un impatto mediatico notevole che, sono certa, proseguirà con la messa in onda della serie televisiva. Non solo.

Oltre al ritorno di immagine Viterbo ha potuto beneficiare di un grande ritorno economico, soprattutto per quanto riguarda il settore della ristorazione e quello delle strutture ricettive”. L’assessore Mancini si sofferma poi sul coinvolgimento delle comparse. “In questa occasione non è stato possibile coinvolgere persone viterbesi in quanto non previsto a livello contrattuale. Mi impegno fin da ora, per le prossime volte, a proporre casting per la selezione di comparse viterbesi”.

Infine, un ultimo passaggio sui luoghi interessati dalle riprese. “Nella giornata di domenica – ha aggiunto l’assessore – ho fatto un sopralluogo con il local manager della produzione per verificare l’avvenuto ripristino degli spazi pubblici utilizzati dalla produzione. Lunedì mattina il sopralluogo ha riguardato invece gli immobili di proprietà comunale. È stato lasciato tutto in ordine. Ora non ci resta che aspettare di vedere la nostra Viterbo in tv”.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email