VITERBO – Avviati i lavori per la realizzazione del centro civico sportivo nel quartiere Santa Barbara. Lo scorso 19 marzo sono stati infatti consegnati i lavori alla ditta che si è aggiudicata l’appalto, per un importo di circa 470.000 euro.

 

La conclusione dell’intervento è prevista entro l’anno. A fornire dettagli su tempi e modalità per la realizzazione della struttura è l’assessore ai lavori pubblici Alvaro Ricci, che spiega: “L’impianto sportivo avrà una superficie di circa 730 mq per lo spazio di gioco, oltre agli spazi per le tribune e i servizi. La struttura è destinata a ospitare attività sportive indoor praticabili anche in inverno, quali basket, volley e altre attività ginniche. Un’importante integrazione dell’offerta sportiva del quartiere e soprattutto un altro passo avanti per dotare Santa Barbara di infrastrutture educative e sportive di eccellenza. A questo proposito ricordo l’asilo nido appena terminato, la scuola materna in corso di realizzazione e l’imminente avvio della riqualificazione della pista di atletica”.

 

Tra qualche giorno saranno installate le strutture di cantiere ed effettuati i tracciamenti del fabbricato, la cui ubicazione sarà traslata rispetto al progetto originario, fino al limite consentito rispetto al confine con l’adiacente proprietà privata. “Nella realizzazione dell’opera – precisa l’assessore Ricci – sarà garantita la salvaguardia delle piante di quercia esistenti. Le piante di olivo, di cui si prevede l’espianto, saranno invece rimesse immediatamente a dimora nelle aree verdi adiacenti la futura palestra. Il centro civico sportivo sorgerà nella zona dedicata a servizi di quartiere, così come previsto dal piano urbanistico e quindi del tutto in linea con le previsioni originarie dell’area. La struttura costituirà una risorsa importante per i ragazzi e le scuole. L’amministrazione, a questo proposito, assicurerà un utilizzo agevolato per queste due categorie”.

 

Per quanto riguarda gli aspetti economici, l’assessore ai lavori pubblici di Palazzo dei Priori fa presente che “l’utilizzo del finanziamento ministeriale per la realizzazione del centro sportivo è stato espressamente autorizzato dal Ministero delle Finanze nel giugno dello scorso anno, dopo una complessa istruttoria e dopo che, a causa degli elevati costi di esproprio necessari alla realizzazione dell’originario progetto del campo sportivo e dei campi da tennis, il Comune aveva rischiato seriamente di dover restituire il finanziamento allo Stato. Oggi quel finanziamento costituisce una importante risorsa per il quartiere – conclude l’assessore Ricci – non solo per la qualità e la valenza della struttura in progetto, ma anche perché destineremo i ribassi conseguiti in gara alla valorizzazione del verde pubblico adiacente la palestra; area che verrà attrezzata con strutture ludiche e sportive, per migliorarne le condizioni di fruibilità”.

Commenta con il tuo account Facebook