Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Come in tutte le professioni l’aggiornamento costituisce una pratica indispensabile al fine di svolgere al meglio il proprio lavoro.

 

Un concetto, questo, sposato a pieno titolo dalla Provincia di Viterbo e dal console del Touring Club di Viterbo, Vincenzo Ceniti, promotore di un ciclo di conferenze gratuite miranti a fornire ulteriori spunti di riflessione e di approfondimento alle guide turistiche.

 

Tali incontri, dedicati al suddetto target ma comunque aperti al pubblico, si svolgeranno, a partire dalle ore 17, nei cinque martedì presenti all’interno del mese di marzo ed avranno luogo presso la Rocca Albornoz, sita in Piazza della Rocca.

 

Si parte il 3 marzo con “Sebastiano del Piombo. Tavole Pietà e Flagellazione; seguiranno le conferenze sul Parco dei Mostri di Bomarzo (10 marzo), sulla Pittura parietale del XII-XV secolo nelle chiese del Viterbese (17 marzo), sulle tombe dipinte di Tarquinia (24 marzo) e sui villaggi etruschi di Acquarossa e San Giovenale (31 marzo).

 

Un’iniziativa indubbiamente lodevole, quella messa in campo dal Touring Club Viterbo, che mira a valorizzare ulteriormente il settore turistico provinciale, sul cui futuro, però, continuano ad addensarsi nebbie impenetrabili.

 

“Secondo le recenti riforme – spiega l’assessore provinciale al Turismo, Andrea Danti – le competenze in merito al settore turistico dovrebbero passare dalla Provincia alla Regione; peccato però che la Pisana non abbia ancora ricevuto alcun tipo di risorsa o indicazione relativa alla gestione. Purtroppo siamo nel caos più totale. Di chiacchiere ne sono state fatte tante, ma la verità è che nessuno sa nulla e che l’incertezza continua a regnare sovrana.

 

E a proposito dell’opera svolta dalla Provincia nel corso di questi 5 anni – conclude Danti – devo dire che la mia personalissima esperienza amministrativa come assessore, giunta ormai al termine, mi ha reso realmente soddisfatto. Questo ente ha infatti dimostrato con i fatti di avere a cuore questo settore, che rappresenta una vera e propria industria a disposizione del territorio, da curare e far crescere sulla base delle enormi ricchezze che la Tuscia possiede”.

 

Alcune guide turistiche presenti alla conferenza di presentazione
Alcune guide turistiche presenti alla conferenza di presentazione
Commenta con il tuo account Facebook