«Apprendo con stupore le critiche avanzate dalla minoranza in merito ai lavori di realizzazione di un impianto di filodiffusione audio e video, critiche demagogiche e prive di fondamento atte esclusivamente a screditare interventi mirati che gioveranno alla rivalutazione ed alla vivibilità del Centro Storico cittadino, complementari ad altre progettualità.

Risulta incomprensibile – commenta il Sindaco di Civita Castellana, dott. Luca Giampieri – la connessione tra la pandemia COVID-19 ed il rispetto delle linee programmatiche di mandato dell’Amministrazione comunale se non per pura speculazione politica, in un momento storico nel quale maggioranza ed opposizione dovrebbero dare segnali di unione e sicurezza ai cittadini.

Il progetto suddetto è finanziato con fondi destinati alla rivalutazione del Centro Storico, pertanto gli stessi non potrebbero essere utilizzati per le proposte avanzate dalla minoranza che comunque sono state già previste ed in attuazione da parte dell’Amministrazione. Nello specifico azioni rivolte al maggior controllo del territorio, contributi agli istituti scolastici comunali per le sanificazioni, dotazioni di DPI consegnati ad inizio anno scolastico, screening e assistenza ai medici di famiglia con disponibilità ad essere ospitati in un immobile di proprietà comunale per l’espletamento dei loro interventi atti al controllo dei pazienti. Gli stessi saranno inoltre invitati a partecipare alla prossima sessione del Centro operativo comunale in accordo con la direzione generale della ASL.

Faccio presente ai consiglieri di opposizione che per il contrasto alla pandemia da SARS-COV-2, l’Amministrazione che mi pregio di guidare ha già stanziato fondi ad hoc per i seguenti provvedimenti: bonus e pacchi alimentari, mensa e assistenza domiciliare per le fasce fragili della comunità, assistenza educativa a domicilio per studenti che rientrano nei benefici offerti dalla Legge n. 104/92.

In aggiunta a ciò è opportuno anche ricordare alla minoranza l’attivazione del servizio “pronto farmaco e pronto spesa” espletato in collaborazione con le associazioni del terzo settore che ringraziamo, oltre al servizio telefonico di emergenza sociale organizzato in sinergia con il distretto socio sanitario VT5.

Concludo evidenziando che per scelta politico amministrativa il 40% delle risorse del Bilancio dell’Ente sono destinate ai servizi a sostegno delle politiche sociali, della famiglia, delle disabilità e della sicurezza cittadina.

L’enorme sforzo personale e della maggioranza tutta in merito al contrasto della pandemia che ci affligge non può e non deve essere sottovalutato e sminuito dalle opposizioni con critiche sterili».