CIVITA CASTELLANA – L’assessore alla Viabilità del comune di Civita Castellana, Antonio Remo Zezza, interviene sulla presenza dei tutor provinciali nel territorio di Civita Castellana.

 

“Dalla stampa si apprendono pessime notizie sulla gestione dei tutor che la Provincia di Viterbo ha voluto installare nel territorio di Civita Castellana, riguardanti in primo luogo la cifra che la Provincia dovrà sborsare a favore della società che li gestisce, che a quanto viene fatto conoscere ammonta addirittura a 110 mila euro.

 

Il Presidente Marcello Meroi esca in bellezza e si faccia ricordare dai cittadini almeno per una cosa buona: aver annullato in autotutela tutti i verbali e aver installato i tutor dove davvero possono salvare vite umane.

 

E soprattutto eviti la Corte dei Conti, che inevitabilmente interverrà per chiarire cosa sta davvero accadendo in questa vicenda. A parere del sottoscritto bisogna tutelare tutti quei cittadini che presenteranno ricorso contro le contestazioni, in quanto i tutor non sono segnalati come tali, bensì come semplici rilevatori di velocità, esponendo la Provincia ad una ulteriore valanga di spese legali.
Meroi esca dal pantano dei tutor, su cui nulla è chiaro: non si capisce se l’affidamento sia corretto, i prezzi sono esorbitanti, non si conosce il motivo per cui siano stati installati in un punto non pericoloso della Nepesina, mentre sulla stessa via qualche chilometro più avanti le persone continuano a rischiare la vita e in certi casi purtroppo a perderla. Meroi faccia un passo indietro, è ancora in tempo per farlo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email