BOLSENA – “E’ da più di due anni che denunciamo che il collettore del lago di Bolsena, gestito da Cobalb, necessita interventi di ristrutturazione urgenti. Il malfunzionamento della rete del sistema fognario circumlacuale è, infatti, la causa principale di sversamenti nel lago, che hanno portato la salubrità delle acque a livelli inaccettabili.

 

Con lo sblocco dei fondi da parte della Regione Lazio, pari a due milioni di euro per i lavori di manutenzione dell’impianto di depurazione Cobalb, vengono in parte accolte le nostre istanze.

 

Riteniamo, infatti, che questo sia un primo passo verso la normalizzazione della situazione di emergenza creatasi in anni di disfunzione del sistema depurativo del lago e che la Regione debba continuare mantenere alta l’attenzione affinché venga ripristinato l’ecosistema del lago e salvaguardata la salute dei cittadini”. Lo dichiara in una nota consigliere regionale del Lazio Daniele Sabatini (foto).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email