ACQUAPENDENTE – La Comunità Montana Alta Tuscia Laziale effettua il primo importante “passo avanti” verso Expo 2015. Con atto Deliberativo di Consiglio viene approvato all’unanimità lo schema Associazione temporanea di scopo progetto “Expo: le Città invisibili”.

 

L’atto emesso in merito, è la forma attuativa del Decreto Giunta Regionale N° 663 del 14 Ottobre 2014 pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio N° 88 del 4 Novembre 2014 che sostiene progetti coerenti con il tema di Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita” ed i conseguenti otto percorsi tematici: 1) Cibo e turismo: Roma capitale globale; 2) Il cammino dell’acqua; 3) Città e campagna: interazioni; 4) Crescere meglio: mangiare sostenibile; 5) Il genio e l’innovazione; 6) L’origine e la qualità; 7) Tutte le strade portano a Roma; 8) L’area centrale dei Fori. Nella fase di discussione preliminare approvazione atto, il Presidente Giovanni Giuliani ha ribadito l’importanza della presenza di un protocollo controfirmato dai Comuni area interna “Alta Tuscia – Città di Castro” che, in linea sui principali obiettivi progetto comunitario Expo, si prefigge di raggiungere cinque obiettivi:

 

a) Rendere il territorio altoviterbese più attrattivo, competitivo e capace di far incontrare la sua offerta con la domanda su scala globale; b) Intercettare nuovi flussi turistici; c) Sostenere forme di aggregazione e di crescita delle esperienze più virtuose nel campo dell’innovazione agroalimentare; d) Creare ed allo stesso tempo rafforzare una community internazionale legata all’offerta agroalimentare turistica e dei suoi indotti; e) Promuovere e valorizzare la risorse ambientale, i parchi, i luoghi storici e di pregio del territorio e sviluppare servizi attorno a specifici itinerari storici, artistici o religiosi che incontrano il mondo del food.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email