REGIONE – “Riconoscimento del valore economico, occupazionale e sociale dell’Artigianato, sostegno alla nascita e al consolidamento delle imprese, snellimento delle pratiche burocratiche e riduzione dei costi per la Regione. Questi gli obiettivi principali del Testo Unico sull’Artigianato del Lazio approvato dal Consiglio regionale. Una legge che gli artigiani aspettavano da almeno 10 anni”. A dichiararlo è Riccardo Valentini (foto), Vice capogruppo del Pd al Consiglio regionale del Lazio.

 

“La legge approvata oggi – prosegue Valentini – oltre a semplificare procedimenti e organismi, introduce la figura del ‘maestro artigiano’ e le botteghe scuola. La prima avrà l’obiettivo di formare le nuove generazioni alla conoscenza degli antichi mestieri. Le botteghe scuola favoriranno invece l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Prevista anche la valorizzazione dell’artigianato artistico e tradizionale, nonché quella dei talenti e dei mestieri”.

 

Attenzione poi per l’artigianato collegato alle nuove tecnologie e al commercio elettronico. Tra le semplificazioni introdotte dalla Pisana la comunicazione unica, la cancellazione delle commissioni provinciali e quella dell’osservatorio per l’artigianato. La soppressione delle commissioni provinciali per l’artigianato comporterà inoltre un risparmio di spesa per il bilancio regionale. La commissione regionale per l’artigianato (Cra) scenderà invece da 13 a 8 membri che vi parteciperanno gratuitamente. Verrà introdotto anche l’“Albo regionale delle imprese artigiane” su base territoriale, provinciale e metropolitana. Le imprese operanti nei settori tutelati e innovativi di particolare significato e importanza per l’economia locale individuati dalla Giunta potranno ottenere uno specifico riconoscimento dalla Cra. Previste infine agevolazioni per ristrutturazioni, acquisto di macchinari, sicurezza dei locali; valorizzazione di ricerca, sperimentazione e innovazione tecnologica; occupazione e ricambio generazionale; fiere e sostegno dell’artigianato artistico e tradizionale.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email