Regione Lazio
La proposta oggi in Commissione Bilancio rivolta alle altre forze politiche, dopo la verifica di fattibilità della capogruppo Lombardi con la Giunta che ha reso disponibili 2 milioni da Fondo Workers Buyout

“Stiamo vivendo un momento di emergenza che ha stravolto tutti i programmi di vita pubblica e privata. Pertanto è evidente che anche la pianificazione delle politiche economiche basata sulle condizioni valide fino a qualche mese fa, oggi risulta obsoleta e richiede di essere rivista alla luce delle nuove condizioni che oggi, con urgenza, ci chiedono di agire in maniera coerente”.

Così in una nota i consiglieri regionali M5S del Lazio a margine della Commissione Bilancio del Consiglio regionale.

“Oggi dobbiamo dare una risposta concreta e immediata ai bisogni basilari delle persone che fino a ieri avevano un lavoro e oggi invece non sanno se riusciranno a trovare le minime risorse necessarie a fare la spesa, curarsi, pagare l’affitto o le utenze. – aggiunge la consigliera regionale 5stelle Valentina Corrado, vicepresidente in Commissione Bilancio –  Per questo abbiamo deciso di proporre alla Giunta di destinare alle misure urgenti di contrasto all’emergenza coronavirus i fondi assegnati alle nostre proposte approvati nel bilancio 2020, visto che si tratta di provvedimenti che allo stato attuale dei lavori del Consiglio regionale, non sappiamo con certezza quando vedranno di preciso la luce e in quale contesto”. “Chiediamo alle altre forze politiche di fare lo stesso con le risorse stanziate per i propri provvedimenti approvati nel bilancio 2020 e alla Giunta regionale, vista la fattibilità già verificata e confermata alla nostra capogruppo Roberta Lombardi, di avviare tutte le procedure necessarie a realizzare il dirottamento delle risorse, che si renderanno disponibili, verso un piano di azioni urgenti, realizzabili nel brevissimo periodo utilizzando i fondi dedicati alla alla ‘spesa corrente’, immediatamente spendibili. Chiediamo inoltre che si avvi un piano di azioni di medio-lungo termine per il post emergenza, utilizzando le risorse in conto capitale che afferiscono agli investimenti del bilancio regionale. Invitiamo tutti i colleghi ad un atto di responsabilità umana, oltre che di realismo e concreto segnale  politico”.