ORTE – “Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi.” [ Sandro Pertini 1979].

Siamo voluti partire proprio da una citazione del Presidente della Repubblica più amato dagli italiani nonché uno dei padri costituenti per dire che la nostra associazione difenderà la carta costituzionale e voterà NO al referendum del 4 dicembre e invita a fare altrettanto a tutti i cittadini. La costituzione è la pietra miliare in cui si riconosce un Popolo. una Nazione, tutto un Popolo non una parte di esso. La costituzione non è di questo o quel partito, tantomeno del governo: è di TUTTI.

La nostra Costituzione quella vera, quella del 1948 è stata scritta e approvata da un fronte amplissimo ed eterogeneo che andava dai comunisti ai cattolici popolari ai liberali ai socialisti dai monarchici ai repubblicani ed il governo di allora aveva il buon gusto di abbandonare l’aula quando i padri costituenti lavoravano sulla costituzione. Ma stiamo parlando di persone di tutt’altro spessore di ben altre capacità e moralità Oggi qualcuno la vuol cambiare e modificare a suo uso e consumo. L’hanno riscritta ( sotto dettatura del Governo) con i piedi rendendola incomprensibile, l’ha riscritta gente che siede in un parlamento illegittimo perchè eletto con una legge elettorale incostituzionale, alcuni di loro sono indagati e inquisiti. Cosa direbbero e cosa penserebbero a riguardo Amendola, Einaudi, Fanfani, Benedetto Croce, Nilde Iotti, La Malfa, La Pira, Pertini, De Gasperi, Labriola, Calamandrei, Di Vittorio, Terracini, Moro, Nenni , Saragat, Giolitti, Dossetti etc etc .

Noi votiamo NO per Salvare la Costituzione, perché non vogliamo che il Senato diventi il DOPOLAVORO dei nominati, perché vogliamo eleggere i nostri Senatori, votiamo NO perché è falsa la riduzione dei costi tra l’altro bastava ridurre gli stipendi e il numero senza violentare la costituzione, perché non è vero che scompare il bicameralismo ma rimane e pure in modo più confuso, votiamo NO perché non vogliamo tutto il potere ad un uomo solo con il presidente della repubblica e la corte costituzionale relegati a burattini del capo, votiamo NO perché la sovranità è del Popolo e al popolo deve rimanere. Noi votiamo NO”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email