«I verbali del Comitato tecnico scientifico, finalmente desecretati, evidenziano in maniera inconfutabile la totale incompetenza e la responsabilità politica del ministro della Salute Roberto Speranza sui provvedimenti intrapresi per rispondere alla diffusione del Covid. Attraverso scelte oscure e incomprensibili, non rispondenti a dettami o a studi scientifici, è stato messo il cappio al collo alle aziende del comparto dell’ospitalità a tavola (Horeca), determinando una crisi economica senza precedenti nel settore trainante del made in Italy, la morte di decine di migliaia di piccole imprese eccellenze del territorio, a tutto vantaggio delle multinazionali, delle grandi catene del Junk food, che fra l’altro non pagano le tasse in Italia».

«Quanto sta emergendo non può e non deve passare sottotraccia. Sarebbe  gravissimo per il Paese. Per questo motivo MIO Italia, come primo atto, auspica le dimissioni del ministro Speranza», ha concluso Paolo Bianchini.