Massimo Bambini, sindaco di San Lorenzo Nuovo

 

SAN LORENZO NUOVO – “Ho letto l’ultimo manifesto del locale circolo PD e successivo comunicato stampa in merito alla recente approvazione del bilancio di previsione da parte del Comune di San Lorenzo Nuovo e ritengo necessaria una mia replica urgente.
Prima cosa, la tempistica: l’anno scorso, incredibilmente, il PD aveva attaccato il Sindaco durante il terremoto dell’Alfina; quest’anno, nuova perla: si è atteso infatti che lo scrivente, nell’ottica di una normale collaborazione, rilasciasse la concessione d’uso di apposito locale comunale necessario per le primarie del PD, e poi, ma, badate bene, solo poi, si è provveduto a fare affiggere i manifesti; lascio ai cittadini ogni giudizio sullo spessore morale di questi comportamenti.

Seconda cosa, il titolo del manifesto (il nulla 2); ho subito pensato che fosse un “selfie” con la fotografia dell’atteggiamento tenuto, nell’ultimo consiglio comunale in cui sono state approvate tariffe e bilancio, del Consigliere Comunale del PD. Zero o quasi interventi, zero proposte, zero riflessioni, zero considerazioni (leggere i verbali di quel consiglio per verificare). Con tali presupposti con quale coraggio si può criticare l’operato di un’Amministrazione che corre dalla mattina alla sera, 365 giorni all’anno, festività comprese, per garantire le migliori condizioni per i propri cittadini?

D’altro canto se nel Consiglio Comunale di San Lorenzo Nuovo, un partito importante come il PD, che, peraltro, nell’Amministrazione uscente era in maggioranza, ora conta, in pratica, solo un consigliere su 10 (11 compreso il Sindaco) qualche motivo ci dovrà pur essere !!! In proposito ritengo utile citare un commento di un cittadino apparso su FB qualche tempo fa dal titolo “la misura è colma” dove riferendosi all’attuale locale dirigenza PD scrive “Ricordo a chi se ne fosse dimenticato che questa dirigenza con scelte scellerate è riuscita nell’ardua impresa di perdere le elezioni comunali avendo contro due liste di destra.

Non soddisfatta ha esautorato in consiglio comunale il proprio candidato sindaco e oggi per non perdere anche la Pro Loco si inventa a pochi giorni dal tesseramento una nuova regola sulle modalità di voto e la difende a spada tratta (….)” Intervento chiarificatore, estremamente chiarificatore !!!

Terza cosa, la più importante, i contenuti: intanto premetto che è il quarto bilancio approvato da questa Amministrazione e non il terzo come erroneamente riportato nel manifesto (questo a testimonianza della superficialità che caratterizza il locale circolo PD); nel manifesto si parla di presunzione quando in realtà il circolo del PD sa bene che si tratta di consapevolezza e di realismo; la realtà dei fatti viene invece bollata come propaganda; si tenta di far colpo parlando dei sacrifici dei cittadini: è evidente che i sanlorenzani siano chiamati a fare qualche sacrificio così come sono chiamati a farli tutti gli Italiani tuttavia ritengo che quelli dei sanlorenzani siano generalmente inferiori rispetto alla media nazionale; ditemi, infatti, in quale parte d’Italia non si pagano scuolabus, ripetizioni scolastiche e parcheggi !!! Ditemi dove si paga la mensa scolastica un euro a pasto per i redditi più bassi, l’assistenza domiciliare e la mensa anziani addirittura 50 centesimi !! Ditemi dove l’assistenza sociale scolastica viene garantita per tutte le ore richieste, dove tutte le Associazioni fruiscono di strutture e locali gratis, dove si rateizza tutto e più di tutto, dove il cittadino viene trattato come uno di famiglia da aiutare e sostenere, sempre!!! Se in Italia gli Italiani sono costretti a fare sacrifici è perché per decenni, a tutti i livelli, si è speso ciò di cui non si disponeva…..io questo non lo farò mai…il mio bilancio non consente voli pindarici, forse ha pochi arzigogoli ma NON ha debiti, è solido e concreto e di questo ne vado orgoglioso; in tre anni le tariffe sono rimaste immutate, anzi sono aumentate le esenzioni e le agevolazioni mentre nel contempo si è cercato (e si sta facendo tuttora) di affrontare, con buon senso ed intelligenza, il problema dell’evasione; ma non credo che ciò sia un limite; al contrario lo ritengo un pregio che il circolo del PD, in primis, dovrebbe apprezzare anche se più volte ho constatato che a San Lorenzo Nuovo il PD, pur di contrastarmi, parla tutto meno che la lingua del PD.

Nel manifesto si parla di un “ingiustificata interferenza nelle attività di consolidate e apprezzate realtà associativa di natura privata”; se il circolo PD si riferisce alla Pro Loco sono il primo a concordare sulla natura privata di tale Associazione; infatti proprio per questo motivo ho chiesto più volte di lasciare libero il magazzino comunale da essa utilizzato, peraltro senza alcuna autorizzazione formale (ma al momento le mie richieste risultano senza esito) e a breve chiederò di spostare anche la sede (in proposito il Consigliere Muzzi, nella sua duplice veste di Consigliere Comunale di opposizione e Consigliere della Pro Loco, avendo sicuramente esaminato il DUP, documento di programmazione, pag. 63, ne dovrebbe già essere al corrente).

Si fa anche riferimento ai profughi, forse per cercare di accattivarsi le simpatie dell’opinione pubblica, giustamente scontenta della situazione presente su tutto il territorio nazionale, evidenziando che il “bilancio probabilmente pareggia grazie al contributo corrisposto dal Governo”. Io mi domando: che significa probabilmente? pareggia o non pareggia? Il PD ha provato a leggere il bilancio oppure tira ad indovinare?

Vengo io accusato di essere un ragioniere ma forse è proprio questo che manca al PD: un semplice ragioniere che sappia leggere un bilancio. E’ comunque ovvio che il contributo del Governo sia utile ma è altrettanto evidente che anche senza quelle poche risorse questa Amministrazione, formata, ripeto, da persone in gamba, oneste e volenterose, avrebbe chiuso ugualmente il documento di programmazione finanziaria in maniera positiva.

Per quanto precede, nell’evidenziare come anche in questa occasione le considerazioni del PD di San Lorenzo Nuovo siano del tutto gratuite e fuori luogo, questa Amministrazione Comunale, così come hanno fatto i cittadini alle ultime elezioni amministrative, boccia ancora una volta sonoramente e senza possibilità di replica l’atteggiamento, passivo e non collaborativo, del locale circolo”.

Massimo Bambini
Sindaco di San Lorenzo Nuovo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email