REGIONE – “I vecchi edifici delle campagne laziali, quei casali che versano in abbandono, potranno essere demoliti e ricostruiti, in modo da ospitare attività compatibili con l’agricoltura come agriturismi, punti per la vendita di prodotti tipici e degustazioni, attività didattiche. E’ quanto prevede il Regolamento attuativo sulla multifunzionalità rurale del Lazio, presentato questa mattina.

 

Il Regolamento è legato alla legge sul nuovo Piano casa, che prima dell’approvazione definitiva in Consiglio è stato dibattuto all’intero della Commissione che presiedo, la Sesta. Con la legge sono state introdotte modifiche alla normativa che riguarda il Pua (Piano di utilizzazione aziendale), mentre nel Regolamento sono previsti comunque diverse limitazioni. Tra queste vi è quello secondo cui nelle operazioni di demolizione e ricostruzione non sono previsti premi di cubatura, mentre è presente il vincolo secondo cui il 90% dell’azienda deve essere destinato all’attività agricola. C’è attenzione verso l’agricoltura, che non è concepita più solo come produzione, ma attività che comprende tutta una serie di altri servizi”.

 

Enrico Panunzi (foto)
Consigliere regionale Pd e Presidente Sesta Commissione

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email