REGIONE – Silvana Denicolò, consigliera del M5S Lazio, dichiara: “Abbiamo depositato una mozione per offrire strumenti a sostegno dei piccoli agricoltori laziali strozzati dalla crisi.

 

La cronaca recente ci ha consegnato il suicidio di un agricoltore e mugnaio che aveva cercato inutilmente di salvare l’antico mulino di sua proprietà, per cui si era indebitato senza però scongiurarne l’esproprio e la vendita all’asta per una speculazione immobiliare. In questo difficile momento economico la regione dovrebbe predisporre fondo di solidarietà e attivare misure emergenziali per i produttori in difficoltà e permettere ai ‘survivors’, cioè i famigliari degli imprenditori suicidi, di accedere ai canali “sostegno a microimprese” o “crediti di emergenza” dell’appena rifinanziato fondo per il microcredito della Regione Lazio nel quale versiamo le restituzioni dei nostri stipendi.

 

La regione dovrebbe impedire speculazioni immobiliari su terreni o edifici di uso agricolo messi all’incanto in aste giudiziarie e permettere agli agricoltori che non riescono a ricevere credito e finanziamenti dagli istituti bancari di potersi appoggiare alla Regione Lazio per il sostegno in particolare a progetti di adeguamento alla normativa vigente, miglioramento degli standard di coltivazione e produzione ed efficientamento energetico e strutturale. La regione vuole andare all’Expo di Milano a promuovere i prodotti del nostro territorio ma se non attiva misure di aiuto per i coltivatori in difficoltà c’è il rischio che da qui a pochi anni ci sia ben poco da esportare.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email