“In merito alla delibera ANAC del 20 ottobre scorso, con cui è stato richiesto l’annullamento degli atti della gara SATE spa per il servizio di raccolta rifiuti bandita dal Comune di Civita Castellana”, il sindaco Luca Giampieri e l’assessore all’Ambiente Massimiliano Carrisi ritengono “necessario evidenziare alcuni aspetti e presentare alcune considerazioni.

L’Autorità ha rilevato delle incongruenze di carattere prettamente tecnico all’interno del disciplinare di gara e del capitolato, ma non ha contestato in alcun modo il servizio approvato con Delibera di Giunta n. 51 del 31 marzo 2022, avente ad oggetto la gestione del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani, spazzamento stradale e altri servizi accessori e l’approvazione del progetto del servizio e del relativo quadro economico. Sì è trattato, e lo vogliamo ribadire, di un importante e notevole atto politico di indirizzo attraverso il quale è stato dato mandato agli uffici di predisporre gli atti di gara. 

La delibera dell’Autorità del 20 ottobre scorso è stata immediatamente recepita dagli uffici comunali che sono già al lavoro per l’adeguamento dei documenti di gara e per la tempestiva ripubblicazione del bando al fine di individuare il socio privato e partner industriale della SATE spa.

In relazione al parere motivato dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, l’amministrazione comunale non può che recepire positivamente tale intervento, volto a garantire la massima trasparenza e partecipazione alla gara stessa, nel pieno rispetto del principio di libertà della concorrenza”.

Articolo precedenteBuzzi (FdI): “Fortissimo il legame di Giorgia Meloni con la Tuscia”
Articolo successivoPrimo torneo di tennis del nuovo circolo tennistico e padelistico di Montefiascone