È uscito in questi giorni il libro “Democrazia dello smartphone. Risorsa o pericolo?” del tarquiniese Luca Cerquatelli, professionista dell’IT che si occupa da oltre venticinque anni di informatica e web. Il libro affronta tematiche attuali sulla digitalizzazione e sui nuovi medium che stanno cambiando la società, in primis lo smartphone, tra disinformazione di massa e analfabetismo culturale, fino ad arrivare alle moderne piattaforme di democrazia digitale come “Rousseau” utilizzata per anni dal Movimento 5 Stelle e Liquid-Feedback del Partito Pirata tedesco.

Cerquatelli indaga sugli effetti sociali della digitalizzazione, tra comunicazione politica e nuovi fenomeni della Rete come i “meme”, fino ad arrivare ad immaginare nuovi scenari e possibili modelli di democrazia digitale.

L’opera si avvale anche di interviste esclusive ad alcuni protagonisti del digitale nel panorama italiano e internazionale, come Derrick de Kerckhove, Massimo Di Felice, e Davide Casaleggio, cercando scattare una fotografia ad alta risoluzione della contemporaneità. Il libro è disponibile in formato ebook e cartaceo sui principali book-store.

Articolo precedente“Certi di esistere” al Teatro Boni di Acquapendente
Articolo successivoLega Viterbo, Andrea Micci Segretario della sezione Viterbo