I risultati di questa tornata elettorale, la prima dal dopo guerra ad oggi con solo due liste, nella città di Montefiascone, dopo una campagna elettorale animata ed estremante sentita, sono abbastanza chiari e non lasciano spazi né ad interpretazioni di strategia politica di partito, né di elucubrazioni personali dei singoli candidati.

Una campagna elettorale, specialmente da parte della lista di centro destra, macchiata da molta spregiudicatezza, con promesse di posti di lavoro, annunci scorretti in riferimento alla gestione politica e una sfrenata ricerca del singolo voto.

Due liste: quella civica con prevalenti connotati di sinistra essendo costituita dalla coalizione Pd-M5S, guidata dalla giovane esperta e politicamente molto preparata G. De Santis e quella di centro destra, guidata dal avv. A. Danti, una persona già conosciuta con esperienza nella amministrazione del Comune.

I cittadini di Montefiascone, in questi primi di ottobre, hanno dimostrato maturità politica, contrariamente a certe previsioni, non hanno disertato le urne; hanno premiato la lista di sinistra. L’apprezzabile percentuale dei votanti tra il 69-71%, a seconda delle zone geografiche della città, è la conferma di quel desiderio che avevano i cittadini di Montefiascone di voltare pagina.

Ha vinto la lista MONTEFIASCONE MARITA, guidata da Giulia De Santis con 3.914 voti, pari al 54.63%. La lista INSIEME si è attestata a 3.250 voti pari al 45.37%. La differenza si è attestata a 664 voti.

Vi è stata anche una buona scelta dei concorrenti, nella quale sono emersi i migliori e quelli che hanno suscitato nella gente maggiore fiducia e garantito, nel futuro, buone capacità amministrative.

Pietro Brigliozzi

Articolo precedenteElezioni amministrative, ha votato il 71% della popolazione
Articolo successivoViterbo, ricordato stamattina il sacrificio di Norma Cossetto. Domani manifestazioni a Castel Sant’Elia e Tuscania