Il sindacato dei pensionati Spi Cgil Fnp Cisl Uilp Uil, vista l’emergenza sanitaria rivolgono un appello alle Istituzioni preposte affinchè sia data immediata attuazione alla nota della Regione Lazio con la quale chiede di dare precedenza alle strutture come le RSA e le Case di Riposo private, a dei controlli a tappeto su tutto il territorio essendo le situazioni più a rischio contagio dove possono crearsi  dei focolai, come purtroppo già accaduto in diverse strutture del Lazio.

«Sappiamo anche che le persone anziane sono le più colpite da questa pandemia, soprattutto per  chi ha già patologie pregresse che possono compromettere  seriamente la salute.

E’ evidente che in questo c’è la preoccupazione degli operatori sanitari in primo luogo ma anche di tutti i lavoratori impegnati in altre attività all’interno delle strutture come gli addetti alla cucina alle pulizie o alla altrettanto importanti, che spesso non hanno protezione adeguata oltre ad essere in numero esiguo rispetto alla necessità dei ricoverati.

Pertanto chiediamo al Prefetto, alla Asl ed ai Sindaci di essere celeri nell’effettuare controlli affinchè possano essere mesi in tranquillità i ricoverati, le loro famiglie e tutto il personale che vi opera all’interno».

La richiesta è firmata per SPI- CGIL da Miranda Perinelli, per FNP-CISL da Mario Petrella e per UILP-UIL da Franco Palumbo.