FABRICA DI ROMA – “Il prossimo sabato 18 aprile, presso la sala mostre del palazzo della Biblioteca, ore 18, il Meetup 5 Stelle di Fabrica di Roma incontrerà la cittadinanza per raccogliere proposte e suggerimenti e presentare una serie di azioni di contrasto alla privatizzazione dell’acqua voluta dal governo Renzi.

 

Interverrà all’incontro Silvia Blasi, consigliere M5S alla Regione Lazio, un rappresentante nazionale de “I Comitati per l’acqua”, il Sindaco del Comune di Fabrica di Roma, che tanto ha fatto in questi mesi per contrastare la decisione governativa di affidare ad un unico gestore il servizio idrico dei municipi d’Italia – nel viterbese la Talete, un ente notoriamente con un passivo che si aggira intorno ai 20 milioni di euro. I cittadini di Fabrica, informati capillarmente dal M5S, anche per mezzo di volantini e manifesti, ormai sono coscienti che cosa comporterà l’ingresso in Talete: come minimo un aumento delle bollette. Infatti, attualmente, il Comune di Fabrica, che non è in Talete, gode il privilegio di pagare l’acqua ad un costo molto inferiore rispetto ai Comuni che fanno parte della Talete.

 

Anche alcuni commercianti si sono uniti alla battaglia dell’acqua e si sono messi a disposizione per raccogliere firme nei loro locali. Dunque, sabato 18 aprile, mattina e pomeriggio, prima del pubblico incontro, in varie piazze di Fabrica sarà possibile firmare la petizione popolare con la quale si chiede alla Regione Lazio di attuare la legge n. 5 del 2014, la quale prevede l’attuazione di vari consorzi tra comuni per gestire il servizio idrico in proprio, l’unico baluardo per fermare la privatizzazione e la speculazione dell’acqua. L’acqua è un bene fondamentale della vita, come l’aria che respiriamo, e non può essere gestita da lobby private che ce la rivendono a costi che le famiglie più povere non possono assolutamente sopportare”.

 

Meetup 5Stelle Fabrica di Roma

Commenta con il tuo account Facebook