Dal 7 novembre in servizio sulla linea Metromare il primo treno completamente revisionato

“E’ dallo scorso mese di agosto che con Cisl, Cigl, Uil, Ugl, Orsa, Usb, Fast, Faisa Confail – dichiara la Presidente di Cotral, Amalia Colaceci – abbiamo aperto un serrato confronto per un nuovo modello di organizzazione del lavoro sulle ferrovie ex concesse che contribuisse ad avviare il profondo cambiamento di cui queste due linee hanno bisogno per arrivare ad erogare un servizio pubblico degno di questo nome. Sono contenta di poter dire che l’accordo è stato raggiunto perché a differenza di chi urla alla luna senza fare nulla di concreto per risolvere i problemi, questo tavolo di concertazione ha dimostrato coraggio, competenza, consapevolezza della natura del servizio che svolgiamo e rispetto reciproco. In questo modo abbiamo inteso raggiungere quel punto di equilibrio che serve a mettere l’azienda in condizione di fare al meglio il proprio lavoro. Nella sostanza – prosegue Colaceci – abbiamo una maggiore garanzia di produttività ottenuta con il riordino industriale degli accordi in essere (tempo di guida di ogni singolo macchinista), una maggiore flessibilità del personale a coprire turni/corse che potrebbero rimanere scoperti per malattia o altro, invarianza salariale con previsione di indennità a fronte di maggiore flessibilità, avvio del percorso di formazione continua. Nonostante la rigidità del servizio ferroviario, quanto deciso congiuntamente produrrà una maggiore regolarità del servizio sul fronte di ciò che viene abitualmente definito “soppressione per carenza di personale”. L’azienda ringrazia – continua Colaceci- le organizzazioni sindacali che si sono impegnate a rappresentare nel dettaglio la condizione dei lavoratori di un servizio del quale ci siamo fatti carico da poco. Sento di poter dire che non deluderemo le organizzazioni sindacali perché abbiamo lo stesso obiettivo: qualità del lavoro e del servizio erogato. Colgo l’occasione per comunicare – termina Colaceci- che a partire dal prossimo 7 novembre sulla linea Metromare entrerà finalmente in servizio il primo treno completamente revisionato e sulla linea Roma-Viterbo, accogliendo le richieste del comitato dei pendolari, dal 2 novembre sarà presente in banchina personale Cotral che lavorerà come “facilitatore” delle esigenze della utenza”.

Articolo precedenteEva Robin’s apre la stagione del Teatro Boni di Acquapendente
Articolo successivoEquità fiscale, ex terme INPS e ripartenza centro storico, la sindaca Frontini ha incontrato i rappresentanti sindacali CGIL, CISL e UIL