REGIONE – “Prevenzione ed inclusione sociale, educazione alla legalità e alla cittadinanza responsabile, assistenza e aiuto alle vittime di reati, valorizzazione di attività riguardanti il riuso sociale dei beni sequestrati e confiscati e promozione di servizi innovativi e di interscambio…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedente“Nessun rischio bancarotta al Comune di Viterbo”
Articolo successivoProvincia, la ex “Casa del custode” diventa uno sportello di giustizia riparativa