VITERBO – Nell’anno di Expo, punta i riflettori sulla sostenibilità, Forme e colori della terra di Tuscia, la mostra concorso di artigianato artistico organizzata a Viterbo da CNA Artistico e Tradizionale con la collaborazione della Cooperativa Girolamo Fabrizio e il sostegno della Fondazione Carivit. Il tema, Artigianato, bello & sostenibile, è stato declinato da trenta artigiani, che partecipano nelle sezioni “artigianato artistico” e “artigianato e design”, e dagli studenti di due Licei Artistici, nella sezione “artigianato e design quale terreno di sperimentazione per la Scuola”.

 

Le opere saranno svelate mercoledì 29 aprile nelle sale del Museo della Ceramica della Tuscia, subito dopo la consegna degli attestati ai partecipanti e la premiazione dei vincitori del concorso, in programma alle ore 11 nella sala conferenze della Fondazione Carivit, a Palazzo Brugiotti (in via Cavour 67).

 

Durante l’inaugurazione, gli alunni del Liceo Artistico Francesco Orioli, di Viterbo, proporranno una dimostrazione con una stampante 3D, la Powerwasp Evo, totalmente made in Italy, che per la realizzazione dei prototipi di stampa utilizza materiali ecosostenibili derivati dalla lavorazione del mais.

 

Per Lucia Maria Arena (foto), presidente di CNA Artistico e Tradizionale di Viterbo e Civitavecchia, “Forme e colori, giunta alla nona edizione, è un piccolo gesto d’amore verso l’artigianato, perché vuole essere l’occasione per far incontrare artigiani e studenti, design e arte. Si tratta di una manifestazione da curare e far crescere ulteriormente, dal momento che è una ricchezza per il nostro territorio”. La mostra resterà aperta fino a domenica 31 maggio.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email