«La popolazione di Tarquinia sta soffrendo una situazione al limite del tollerabile per quanto riguarda prestazioni sanitarie e visite mediche presso le strutture dell’Ospedale di Tarquinia.

Basti pensare – osserva il Direttivo di Fratelli d’Italia Tarquinia – che per effettuare una gastroscopia ed una colonscopia necessita prenotarsi oltre un anno prima. Mentre per quanto riguarda ecografie all’addome, per le Tac i tempi di attesa di alcuni mesi e la Risonanza addirittura sospesa.

Sospese invece, salvo urgenze oncologiche, le mammografie bilaterali. Per non parlare poi delle visite specialistiche ambulatoriali (ORL, dermatologia, oculistica, odontoiatria…) dove i pazienti debbono attendere tempi lunghi.

Questa non è la sanità che meritano i cittadini abbisognevoli di cure spesso urgenti e talvolta con risultati nefasti. Urge un intervento radicale da parte della Asl che riporti credibilità ad un sistema sanitario che è lontano, in questi casi, dai veri bisogni della popolazione.

Chiediamo un intervento urgente anche riporti credibilità nel corretto funzionamento della sanità locale. Confidiamo in un pronto intervento del Direttore Generale della Asl D.ssa Donetti. Questa situazione non è più tollerabile. Per quanto ci riguarda vigileremo affinché venga sanata questa grave problematica. Tutto ciò tenuto anche conto delle difficoltà derivanti dall’emergenza COVID».