Come capogruppo della Lega in Commissione Difesa in Senato, voglio esprimere la mia solidarietà al Generale Figliuolo, a seguito delle infelici dichiarazioni della giornalista Michela Murgia.
Tali dichiarazioni, da stigmatizzare, sono lo specchio della poca cultura militare presente nel nostro Paese: affermare che una divisa possa generare timore è un affronto nei confronti delle migliaia di donne e di uomini che ogni giorno prestano servizio per la collettività. Dall’inizio della pandemia donne e uomini dell’Esercito italiano si sono rimboccati le maniche, lavorando senza sosta per tutelare la sicurezza e la salute pubblica.
Ricordiamo che queste persone, giurando fedeltà alla Repubblica, hanno scelto di dedicare la loro vita alla nostra nazione: il minimo che possiamo fare per sdebitarci è portare rispetto al loro lavoro.
Spero che la giornalista Murgia possa superare i suoi pregiudizi nei confronti della divisa, ed evitare al contempo di alimentare pericolosi e superficiali stereotipi.

Articolo precedentePrime laureate Dibaf & Etoile Culinary Campus . E’ il primo corso di laurea pubblico in Italia
Articolo successivoViterbo, domenica 11, 18 e 25 aprile raccolta straordinaria ingombranti