CIVITA CASTELLANA – L’amministrazione comunale di Civita Castellana ha accolto la richiesta prodotta dallo Stato di Palestina attraverso l’ambasciatrice di Palestina a Roma, consegnando lunedì pomeriggio uno stock di farmaci e materiale sanitario-medico per un ammontare di 1200 euro.

 

A consegnarli è stata l’assessore Vincenza Basta, insieme al Comitato Falisco, che ha raccolto, insieme a farmaci donati dai cittadini, ulteriori 500 euro, con i quali è stato acquistato latte in polvere al prezzo di costo presso la farmacia comunale di Civita Castellana. La consegna avviene a seguito della deliberazione della giunta comunale di Civita Castellana con cui l’amministrazione stabiliva di contribuire all’appello umanitario con la donazione di farmaci per 1200 euro. Per poter aiutare i profughi è stato costituito un comitato di soccorso multietnico con associazioni ed organizzazioni palestinesi, arabe e italiane che si sono attivate, tra le altre cose, per la raccolta di farmaci per poter soccorrere le popolazioni della Striscia di Gaza che vivono una situazione umanitaria e sanitaria gravissima.

 

“L’Amministrazione ha, con immenso piacere, ospitato l’Ambasciatrice palestinese Mei Alkaila, e con essa ha preso l’impegno di contribuire al processo di pace sia materialmente che attraverso il coinvolgimento dei cittadini – ha dichiarato l’assessore Vincenza Basta – Sentiamo infatti il dovere di sostenere il popolo Palestinese. Ed oggi manteniamo gli impegni presi donando una quota di farmaci di prima necessità. Ci tengo a ringraziare a nome di tutta l’Amministrazione il Dottor Khalil Said, il comitato Falisco per la Palestina e tutti i cittadini che hanno contribuito con le loro donazioni”

 

Consegna farmaci

Commenta con il tuo account Facebook