“Le parole del vicesindaco di Bolsena sono gravi e irricevibili. Nessuno concede patenti, permessi di accesso e tantomeno somministra bandi o divieti. Le decisioni diramate dal Consiglio dei Ministri tengono in considerazione ritardi e mancanze che la politica locale ha prodotto negli anni, senza distinzione di schieramento. La Lega nelle prossime ore prenderà delle decisioni necessarie a rispondere ad un attacco imbarazzante e francamente inaccettabile”.
Commenta con il tuo account Facebook