Governo Sì Governo No. Ed intanto i mercati economici ballano: torna lo spauracchio dello spread, i piccoli rispamiatori italiani vivono ore di terrore. Ad ogni visualizzazione di un conto deposito le frecce rosse inesorabilmente segnalano la perdita degli interessi.

Momenti di panico e ansia per tutti coloro che negli anni hanno investito in BTP, lo spread potrebbe fare abbassare in modo rovinoso gli interessi portandoci al 2011 proprio ora che invece sembravano essere tornati giorni floridi per l’economia italiana.

In tutto questo marasma c’è chi grazie a Codice promozionale Snai tenta la fortuna, magari con la speranza di sentire un po’ meno la corsa dello spread.

Ora di attesa e dubbi: nessuna nota del Quirinale nonostante tutti avessero occhi ed orecchie puntate verso Il Colle.

Sembra proprio che il nome di Conte non sia stato ben gradito al Presidente Mattarella che sarebbe più propenso a dare un mandato, magari esplorativo, a Luigi di Maio,.

Conte sempre più lontano da diventare premier non rilascia nessun genere di intervista, le ultime ora con lo scandalo relativo alle misteriose diciture del curriculum possono non essere state di gradimento al Presidente o c’è dell’altro?

Probabilmente la posizione del Professore è euroscettica? Tutti ci interroghiamo nel frattempo dal Colle impongono altre ore di riflessione e silenzio.

Le ore passano e la confusione cresce, persino dalle parti dei Cinque Stelle, usciti vittoriosi sino ad ora, ci sarebbero delle incertezze c’è chi parla addirittura di nuovo nome e chi nella nomination vede nuovamente Luigi Di Maio, altri invece sembrano continuare a ribadire che si tratta di nome terzo “amico dei Cinque Stelle e degli italiani”.
Fatto sta che i giorni passano veloci, le Borse tremano ed in Italia la fiducia inizia a tentennare.

Il Centro Destra dal canto suo potrebbe essere pronto a prendere le redini di questa situazione ad un passo dal baratro proponendo qualche altro nome e ricucendo le fila della vera coalizione vincente.

C’è chi è persino pronto a scommettere che il balletto delle ultime ore sia stata una strategia ordita da Silvio Berlusconi che, riabilitato, potrebbe tornare alla carica da Primo Ministro per poi, tra qualche anno, vedere giocare la partita da Presidente della Repubblica, sogno che il Presidente Berlusconi ha sin da più tenera età.

Intanto le alternative sui nomi stentano ad arrivare, in rete, da qualche parte si legge persino di una nuova ipotesi di Governo tecnico per non far precipitare l’Italia in una nuova crisi economica che rovinerebbe nuovamente i cittadini appena ripresi dall’incubo degli anni difficili in cui in Italia si è visto molto nero.

Il vero nemico dell’Italia continua ad essere lo Spread ed è forse per non avere una pressione economica troppo importante che il Presidente Mattarella aspetta che le ore passino e che si riesca a prendere una decisione che possa essere vista bene anche dall’Europa.

Commenta con il tuo account Facebook