“Oramai siamo abituati alle assenze di Zingaretti, sempre più impegnato in giro per l’Italia alla guida del Pd. Ma mai ci saremmo aspettati che, alla seduta odierna della commissione sanità sull’atto aziendale dell’Ifo, oltre alla sua cronica assenza si aggiungessero anche quelle del direttore regionale alla sanità Renato Botti, dell’assessore Alessio D’amato, che non solo hanno pensato bene di “disertare” la commissione senza mandare alcuna comunicazione, ma non hanno avuto neanche quella educazione istituzionale di inviare un loro delegato. Di fatto, la sanità laziale è abbandonata a se stessa, non c’è nessun tipo di pianificazione e programmazione, tant’è che sono numerose le cause che la nostra regione continua a perdere presso i tribunali amministrativi e civili, a cui sono costrette a rivolgersi persone e strutture private per far valere i propri diritti. Un ringraziamento particolare va alla direzione dell’istituto che si è presentata oggi, e oramai priva di indirizzi e obiettivi da parte della regione”.

Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma

Commenta con il tuo account Facebook