VITERBO – Coldiretti Viterbo apprende con piacere la decisione espressa dal Premier Renzi nei giorni scorsi ad intervenire sull’Imu sui terreni agricoli. L’occasione per diffondere questa importante decisione è stata l’ultima l’assemblea del PD a EXPO 2015. Renzi ha parlato di redditi italiani tra i più tassati in Europa e di essere in condizione di abbassare di 50 miliardi in cinque anni le tasse agli Italiani. Stando alle parole del Premier, nel 2016 si potranno eliminare IMU e TASI prima casa, IMU agricola e via a seguire negli anni successivi con le altre tasse: IRES, IRAP, IRPEF.

 

“Come ha già commentato il nostro Presidente Moncalvo, in accordo con lui, ci auguriamo che questa scelta rafforzi il ruolo economico del settore agricolo e il lavoro territoriale di chi vive di agricoltura” ha dichiarato il direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti. Nonostante le critiche e le accuse di demagogia con cui è stata accolta la proposta di Renzi di abbassare e togliere le tasse, Coldiretti ben spera che a queste parole seguano i fatti. “Ricordiamo che, in questo cambiamento epocale, molta parte hanno anche i Comuni, che siamo certi si mostreranno aperti a collaborare al fine di agevolare sempre di più il lavoro sul territorio di tutte le aziende agricole” ha infine aggiunto il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici (foto).