VITERBO – “Egr. Sindaco, più volte FondAzione ha portato alla Sua attenzione lo stato pietoso in cui versano molte strade della nostra città e, fra queste, una in particolare, come strada Riello, in effetti è diventata impraticabile per la mancata manutenzione che si registra da molti anni e che ha dato modo alle sterpaglie di crescere a dismisura invadendo la carreggiata ormai ridotta al lumicino.

 

Ebbene, visto che tutte le sollecitazioni proposte sino ad oggi non hanno avuto alcuna risposta concreta ( ci saremmo meravigliati del contrario ), qualche residente di quella zona, persa ormai ogni speranza di apprezzare il richiesto intervento del Comune, si è prodigato personalmente a ripulire un tratto di quella strada, a questo punto divenuta simile ad un sentiero della “foresta amazzonica”.

 

E’ vero che tutti i cittadini sono chiamati a contribuire al decoro della propria città, ma il fatto in questione ci sembra perlomeno paradossale, visto che per la pulizia e per la manutenzione delle strade si pagano le tasse e non si può accettare ulteriormente che tali incombenze siano svolte da privati cittadini.

 

Egr. Sindaco, sono due le cose: o si provvede con le ditte preposte a rendere le strade della città sicure e praticabili, oppure si riducano le tasse comunali in favore di quei cittadini che provvedono direttamente a tale compito e, se così fosse, sarebbe confermato il fallimento della Sua Amministrazione anche per le cose più consuete che, di certo, non necessitano di ingegnosi progetti politici”.

 

Roberto Talotta
Direttivo Comunale di FondAzione

Commenta con il tuo account Facebook