BOLSENA – “L’Amministrazione Equitani sembra ormai allo sbando e l’ennesima testimonianza è costituita dalle modalità di gestione della cosiddetta ‘casetta dell’acqua’ di Piazza Nassiriya. Quest’ultima risultava gestita con contratto ad una ditta, la quale se ne occupava per conto del Comune per circa 1000 euro al mese, fino al 31 marzo scorso.

 

Da quella data il Comune di Bolsena ha deliberato di affidare la gestione della casetta dell’acqua all’associazione Pro Loco senza allegare alla delibera alcun documento. Non si capisce, dunque, a quale titolo un’attività di tal genere possa essere gestita da un’associazione che dovrebbe occuparsi di promozione turistica, sociale, culturale e che, purtroppo, è stata utilizzata per scopi meramente politici.

 

Infatti, tutta la vicenda della “nuova” Pro Loco è stata contrassegnata da una “lottizzazione”, visto che all’interno di essa sono entrati alcuni candidati consiglieri comunali che non erano stati eletti alle elezioni del maggio 2014. Questa situazione risulta aggravata anche dalla scarsa trasparenza (per usare un eufemismo) nel tesseramento e soprattutto nella convocazione delle elezioni per gli organi direttivi, che erano state comunicate agli iscritti solo il giorno precedente.

 

Chiediamo dunque al Sindaco una risposta chiara alle nostre seguenti domande:

 

Cosa c’entra la Pro Loco con la gestione di una casetta dell’acqua?
Quali atti giuridici che definiscono tale gestione e quali sono le clausole di impegno reciproco per costi, incassi e salvaguardia della salute dei cittadini, visto che non c’è più alcun avviso sui dati delle analisi e sulla gestione affisso sulla casetta?
Inoltre, come si intende procedere nel senso di garantire una vera trasparenza nella gestione della Pro Loco, visto che non è stato ancora reso pubblico alcun rendiconto per il 2014?
Infine, non era più semplice continuare la gestione da parte del Comune e dare un contributo alla Pro Loco per la sua attività?

 

Vediamo se il Sindaco continuerà ancora a trincerarsi dietro un silenzio o intenderà fornire risposte chiare ai cittadini bolsenesi, in particolare agli utenti dell’acqua (venduta?) dalla “Pro loco”.

 

Gruppo di Opposizione Unione di Forze in Comune per Bolsena

Commenta con il tuo account Facebook