VITERBO – L’appuntamento è per giovedì 10 dicembre alle ore 16 all’aula magna del rettorato di S.Maria in Gradi. Sarà presentato il libro”Agricoltura Mondo. La storia contemporanea e gli scenari futuri”, (Donzelli Editore 2015) di Guido Fabiani (foto) Professore emerito di Politica Economica – Università di Roma Tre e Assessore Sviluppo Economico ed Attività produttive – Regione Lazio. Un argomento di grande attualità dai risvolti coinvolgenti.

 

Dopo i saluti del prof. Alessandro Ruggieri sarà il prof. Alessandro Sorrentino, ordinario di Economia Agro – Alimentare Università della Tuscia, a presentare il libro. Seguiranno gli interventi del dr. Piero Conforti Senior Economist – FAO, Roma e del prof. Giuseppe Garofalo ordinario di Economia Politica Università della Tuscia. Sarà lo stesso assessore regionale Guido Fabiani a concludere i lavori.

 

IL LIBRO
Alla metà del secolo scorso, nelle economie avanzate, l’agricoltura rappresentava ancora una fonte importante di reddito e di occupazione. Oggi il suo contributo alla formazione della ricchezza e all’impiego di forza lavoro è minimo. Ma è divenuto grande il peso dei sistemi agroalimentari. È avvenuto un cambiamento radicale nelle campagne, che ha inciso sulle abitudini alimentari, sugli stili di vita, sullo stesso immaginario dei nostri contemporanei. Il viaggio di Guido Fabiani nell’agricoltura mondiale abbraccia tutto il Novecento, fino a oggi. Si parte dalla rivoluzione avvenuta nei sistemi economici avanzati in seguito alla Grande crisi del 1929 e quindi alle diverse forme di intervento statale – il New Deal negli Usa, la collettivizzazione in Urss e l’autarchia agricola in Italia –, per passare alla fase segnata dall’egemonia statunitense e poi, con l’affermarsi dei paesi dell’Unione europea, alla costituzione dei due più forti sistemi agro-alimentari al mondo, che hanno dominato la scena per alcuni decenni. Il quadro sta cambiando velocemente: le agricolture emergenti possono giocare un ruolo da protagoniste nello scenario globale; sono cresciute le esigenze alimentari delle popolazioni, specie in alcune aree geografiche; si è alterato il rapporto uomo/natura con riflessi pericolosi sull’uso e la conservazione delle risorse naturali. Se l’agricoltura è diventata un laboratorio di modernizzazione, si diffonde sempre più la consapevolezza, anche ai massimi vertici delle istituzioni internazionali, che il paradigma fin qui dominante non è più sostenibile. Produzione biologica, agriturismo, agricoltura sociale, presidio del territorio, valorizzazione delle produzioni tradizionali, ecosostenibilità sono le attività dell’agricoltura contemporanea. Restano aperti, e affascinanti, gli interrogativi circa le forme che prenderà il nuovo modello di agricoltura.

 

GUIDO FABIANI:
Guido Fabiani si è formato alla scuola di Manlio Rossi-Doria. È professore emerito di Politica economica e ha insegnato nelle Università di Napoli, Salerno, Modena e Roma. Si è occupato e ha scritto di problemi dello sviluppo del Mezzogiorno, di politica ed economia agraria, di pianificazione economica, di politica universitaria. È stato tra i fondatori dell’Università degli Studi Roma Tre della quale è poi diventato rettore. Attualmente è assessore allo Sviluppo economico della Regione Lazio.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email