ACQUAPENDENTE – Il Caffè del Teatro Boni di Acquapendente ha ospitato oggi, 23 aprile 2015, un incontro tra gli Amministratori Locali e rappresentanti istituzionali del territorio che fanno parte della PIT (Progettazione Integrata Territoriale), per discutere e confrontarsi sulle prospettive di sviluppo dell’Alta Tuscia.

 

Guidati dai mediatori della Soc. Coop. Muovimente e supportati dal team TusciAgriCult, i partecipanti hanno potuto dar voce alle loro esperienze, esprimere le loro opinioni, sperimentare nuovi metodi per elaborare idee e progetti per il territorio. Questa tavola rotonda ha confermato la volontà degli amministratori di lavorare insieme per un territorio dove l’ambiente, l’agricoltura e il turismo restano i cardini dello sviluppo per l’intera area. La PIT, finanziata con i fondi del Piano di Sviluppo Rurale Lazio 2007/2013, ha visto la realizzazione di interventi di enti pubblici e soggetti privati nei territori dei comuni di Acquapendente, Bolsena, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, Latera, Marta, Montefiascone, Onano, Proceno, San Lorenzo Nuovo e Valentano.

 

Grazie alla collaborazione tra gli enti pubblici e le aziende è stato possibile ottenere finanziamenti pubblici di oltre 3.500.000,00 di euro. Attualmente la PIT è in fase di chiusura, mentre si stanno aprendo nuove opportunità con i fondi europei del settennato 2014-2020.

Commenta con il tuo account Facebook