Abbiamo appreso dalla stampa locale, le dichiarazioni del Sindaco Giampieri in merito alla Talete, che riteniamo irragionevoli e penalizzanti per la nostra città.

Fino a che la Lega è stata in Comune, è stato sempre tutelato il concetto dell’acqua come bene pubblico, purtroppo però con la improvvisa estromissione del nostro partito dalla rappresentanza politica, componendo una giunta formata da FDI e Forza Italia, che oltre a non essere espressione dei cittadini, Forza Italia peraltro in Provincia governa con il Partito Democratico, si è lasciato campo libero al sindaco Giampieri di schierarsi per la privatizzazione di un bene primario come l’acqua.

Ci sembra di cattivo gusto da parte di Luca Giampieri, tirare in ballo l’ex Capogruppo Consigliare della Lega, Andrea Sebastiani, quasi come a volerlo associare alle sue sciagurate scelte su queste problematiche.

Andrea Sebastiani come tutti sanno non solo è stato promotore della mozione per non privatizzare l’acqua pubblica, ma soprattutto a differenza di altri che attualmente ricoprono cariche pubbliche, ha votato sia contro la privatizzazione di Talete spa, sia contro l’aumento delle tariffe in assemblea Talete configurandosi come l’unico comune ad aver votato contro tanto da ricevere l’appellativo di “comune ribelle”.

Articolo precedenteSan Martino al Cimino ospita il Convegno del Gruppo Giudici Gare FIDAL del Lazio
Articolo successivoArchiviata l’inchiesta sul presunto inquinamento del lago di Bolsena