Il senatore Umberto Fusco, insieme a Enrico Maria Contardo e Matteo Massaini, già capogruppo al comune di Civita Castellana, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare le linee guida dell’impegno per la prossima elezione a Civita Castellana dove il Sindaco Franco Caprioli si è dimesso – ha affermato Fusco – per motivi personali e di salute.

Il senatore ha annunciato un incontro con Massimo Giampieri (FdI) e Alessandro Romoli (FI) per decidere il nome del candidato sindaco del Centro Destra.

“Come già è avvenuto in passato – ha spiegato Umberto Fusco – anche nei prossimi impegni per le amministrative dei tre centri della Tuscia, Civita Castellana, Bomarzo e Blera, la Lega fa quadrato con un gruppo coeso pronto a ripartire.

Siamo consapevoli dell’impegno che ci attende in questa tornata elettorale, in particolare a Civita Castellana dove lo scorso anno a causa di una manciata di voti siamo dovuti andare al ballottaggio, ma i cittadini ci hanno premiati perché si sono resi conto che circa 10 anni di amministrazione di sinistra non ha portato benefici.

La sinistra ha lasciato anche situazioni a dir poco sgradevoli. Avevamo iniziato a svolgere un lavoro di ripristino difficile e i problemi personali e di salute del Sindaco ci riportano a dover iniziare una nuova battaglia importante.

Sono entusiasta per avere intorno un gruppo di giovani e meno giovani che hanno voglia di essere protagonisti del futuro di Civita”.

Gli ha fatto eco Contardo che ha definito “il nuovo appuntamento elettorale difficile, il contatto con i cittadini ci dà l’idea che ci sono ottime possibilità per poter essere ancora protagonisti delle sorti della città con un Sindaco e un Consiglio preparato e che ha già fatto l’esperienza di un anno, dimostrando di saper scrivere pagine nuove, per il bene di tutti i civitonici. Non possiamo dimenticare che Civita è il più importante centro economico e industriale della Tuscia.

Quindi tale impegno è un motivo in più che ci sprona in un breve lasso di tempo a confrontarci nuovamente con gli elettori, presentando la parte del programma che doveva essere realizzato e che sicuramente realizzeremo dopo settembre”.

Lega Tuscia