«Il montaggio della Macchina di Santa Rosa in Piazza del Comune rappresenta senz’altro un’occasione per celebrare, superando le difficoltà legate alla pandemia, la festa di Santa Rosa, scaldando il cuore dei viterbesi e di tutti coloro che avranno la possibilità di visitare la nostra città in queste due prime settimane di settembre.
Tuttavia è innegabile che le celebrazioni di Santa Rosa, oltre al valore religioso e spirituale che da sempre contraddistingue la vita dei cittadini viterbesi, siano caratterizzate da un aspetto sociale e culturale legato alla tradizione del trasporto della macchina.
Una torre che si innalza nel cielo, sopra i tetti del centro storico, nel cuore della notte, portata a spalla da 100 uomini che con sacrificio, abnegazione e lavoro di squadra inorgogliscono l’intera città, ricordandole l’importanza di essere una comunità, stretta attorno alle proprie radici e tradizioni.

E’ per questo – comunica Lega salvini Viterbo – che riteniamo che il più presto possibile, non appena le condizioni sanitarie legate alla pandemia lo consentiranno, si debba svolgere un trasporto eccezionale. Ciò sarebbe un segno importante in un momento di ripartenza come quello che speriamo possa finalmente avvicinarsi.

Da parte nostra, in piena collaborazione con l’amministrazione comunale e con le altre istituzioni, lavoreremo sin da subito affinché Gloria possa sfilare per le vie della città non solo il 3 settembre del prossimo anno, ma anche prima».
Articolo precedenteCisl accoglie con estrema soddisfazione il piano salute di Viterbo
Articolo successivoEmanuele Maggi confermato candidato Sindaco con la lista ‘Bassano Insieme’