VITERBO – “La federazione PSI di Viterbo e la sezione PSI di Ronciglione salutano favorevolmente l’approvazione definitiva della Legge “Disposizione per l’istituzione di ferrovie turistiche mediante il reimpiego di linee in disuso o in corso di dismissione situate in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico” da parte del Senato della Repubblica, che include la Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte tra le ferrovie turistiche.

Un ringraziamento particolare vogliamo rivolgerlo ai membri del comitato per la riapertura della ferrovia che da tempo si prodigano con passione per far comprendere l’importanza che questa riveste per il territorio. La riapertura sebbene ora solo a fini turistici è propedeutica alla riapertura completa alle altre modalità viaggiatori e merci e alla realizzazione dell’anello Circumcimina prevista dal piano dei trasporti della Provincia di Viterbo, redatto dall’Università La Sapienza di Roma, approvato dal consiglio provinciale all’unanimità e inserito nel Piano dei Trasporti della Regione Lazio.

La svolta definitiva alla battaglia che il comitato ha condotto si è realizzata il giorno che lo stesso è stato audito dalla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, che ha anticipato l’altra grande iniziativa del comitato del Convegno tenuto a Gallese con la partecipazione di politici di tutti i partiti e movimenti e del Presidente del CENSIS Giuseppe De Rita.

Essere riusciti a coinvolgere tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione è questo il vero grande merito del comitato. E’ anche il segno della validità del progetto.
La Federazione di Viterbo e la Sezione di Ronciglione del PSI hanno affiancato da tempo la proposta del comitato interessando i rappresentanti socialisti in ogni sede politica. Un ringraziamento particolare va quindi all’on Riccardo Nencini vice Ministro dei Trasporti, all’on Oreste Pastorelli della segreteria nazionale del Partito e al presidente della commissione regionale On Daniele Fichera, che hanno ben compreso l’importanza della linea ferroviaria. Ringraziamento va anche ai rappresentanti delle altre forze politiche, a Fondazione FS, ai Sindaci dei Comuni, a tutti coloro che hanno collaborato per questo importante risultato,

La legge è ora un valida opportunità per lo sviluppo turistico di tutto il paese e per quanto ci riguarda del comprensorio dei Monti Cimini, della Provincia di Viterbo e del Centro Italia.

Una grande conquista, che i componenti del comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia Orte o Ferrovia dei DUE MARI, hanno regalato al territorio. Li invitiamo a continuare nell’opera di stimolo della politica, perché la ferrovia venga finalmente aperta anche alle altre modalità merci e viaggiatori essendo questa il congiungimento del Porto di Civitavecchia con l’Interporto Centro Italia e la ferrovia Orte Ancona”.

Aldo Filosa
Presidente Federazione Psi Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email