REGIONE – Via libera dal Consiglio regionale alla legge per la valorizzazione della rete dei cammini del Lazio (RCL), con norme apposite dedicate alla promozione, gestione e manutenzione di questo importante
patrimonio naturale e religioso.

Per quanto riguarda la Tuscia da sottolineare che, accanto alla via Francigena la quale ormai rappresenta un itinerario in forte ascesa e conosciuto dai pellegrini di tutto il mondo, grazie ad un emendamento condiviso e ad un mio sub emendamento che delimita nello specifico i Comuni interessati, anche la via Amerina entrerà a far parte della rete. Rete che sarà composta dai percorsi storici, religiosi, culturali e paesaggistici e dalle vie consolari. Tra queste ultime sia quelle che collegano Roma e il resto del territorio, sia le strade che vi si immettono. Faranno parte della rete anche i percorsi escursionistici, quelli delle aree naturali protette e i pellegrinaggi di tradizione religiosa popolare centenaria nel cui itinerario è compresa una basilica. Riconosciuti dalla legge quattro nuovi itinerari: il Cammino di San Benedetto, il Cammino di San Francesco, appunto il Cammino della Luce – Via Amerina e il Cammino dei Parchi.

Il provvedimento è stato finanziato con due fondi, di 100 mila euro per la parte corrente e 600 mila euro in conto capitale, da utilizzare nel biennio 2017-2018. Potranno beneficiare del finanziamento, tra l’altro, gli enti locali (preferibilmente in forma associata), gli enti gestori delle aree naturali protette regionali, le università,
gli enti pubblici di ricerca. Tra le principali novità l’istituzione di una nuova struttura ricettiva extralberghiera, la “casa del camminatore”, e la dichiarazione di interesse pubblico per i percorsi
che entreranno nella rete.

Con questa legge si riconosce e valorizza un aspetto molto importante della nostra regione, che coinvolge decine di migliaia di cittadini, escursionisti, camminatori, pellegrini, turisti. Si unisce la salvaguardia ambientale e naturale prevista dalle norme alla vocazione turistica: basti pensare, per fare solo un esempio, al forte sviluppo
che in questi ultimi anni ha avuto la via Francigena, con ricadute molto positive sul territorio. Il fatto che la legge sia passata all’unanimità dimostra quanto era necessario approvarla.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email