SAN LORENZO NUOVO – “Chiamato in causa dal Sindaco Bambini nella sua replica al manifesto PD sul bilancio 2017, sento il dovere di chiarire, come consigliere di minoranza e componente del Comitato Direttivo Proloco, alcuni aspetti della vicenda.

1. Il Sindaco Bambini è allergico a qualsiasi forma di opposizione e di critica, anche la più misurata e civile. Dimenticando così quella ben più aggressiva che quotidianamente faceva lui quando era in minoranza.

2. Mi ha spaventato la relazione tra la concessione al PD dei locali comunali per effettuare le primarie e l’affissione del manifesto con cui lo steso PD critica il bilancio di previsione. Secondo il Sindaco Bambini le due cose potevano o dovevano costituire merce di scambio??? Non scherziamo!!!

3. Non ho fatto sostanziali interventi nel corso del Consiglio Comunale di approvazione del bilancio 2017 perché inutili. Negli anni precedenti nessuno dei miei emendamenti è stato accolto e spesso i miei interventi collaborativi sono trattati al limite della derisione. In aggiunta ero ancora amareggiato e inquieto per “l’accoglienza” (a dire poco ostile) riservata dall’Amministrazione Comunale alla Proloco nel corso di una riunione tenuta la sera precedente.

4. Non credo che correre 365 giorni l’anno sia garanzia di buona amministrazione. Non sarà il caso, Sindaco, di fermarsi un po’ per ragionare e cominciare a fare qualcosa di buono e utile per il Paese?

5. Vorrei Sindaco che non dimenticassi che hai vinto le elezioni con pochi voti di scarto e rappresenti solo un terzo degli elettori, indipendentemente dal numero dei consiglieri assegnati per legge.

Sindaco, l’opposizione è espressione di democrazia e non costituisce “lesa maestà”.

Andrea Muzzi
Consigliere Comunale

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email