VITERBO Luisa Ciambella (foto) da ieri nel direttivo nazionale Anci. Dopo l’elezione del vice sindaco di Viterbo all’interno del consiglio nazionale lo scorso novembre, ieri è arrivata la nomina per il direttivo da parte del presidente Anci, Piero Fassino. Un ruolo operativo del quale Ciambella è particolarmente entusiasta.

 

“Il mio ringraziamento va al presidente Fassino per la fiducia e il riconoscimento che ha voluto darmi. Quello che mi rende ancora più orgogliosa è il fatto che, per la prima volta nella Tuscia, sia stata nominata una donna per un ruolo così rappresentativo all’interno di un organismo come l’Anci. Lavorare nel direttivo e per il direttivo significa agire nel cuore dell’associazione. Ribadisco quanto già detto subito dopo la mia nomina all’interno del consiglio nazionale Anci. Sarà mia intenzione, insieme agli altri componenti, trasmettere e rappresentare agli organi di governo tutte quelle problematiche ancora insolute che interessano gli enti locali, penso in particolar modo alle principali criticità, come la fiscalità e sicurezza dei territori”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email