MONTEFIASCONE Ancora valutazioni altamente positive sui lavori fatti dal Merlo sul lungolago nel territorio del comune di Montefiascone.

Questa volta, e per questo è opportuna la nostra attenzione, a fare questi apprezzamenti non sono ne cittadini qualsiasi, ne benpensanti, ne amanti locali della natura ma i uno staff di membri Tecnici Biologi dell’Ufficio della Regione Lazio responsabili dell’Area Tutela e Valorizzazione dei Paesaggi Naturali nella fatti specie guidati da S. Sanrocco e E. Calvario, con i quali, durante i lavori il consigliere Merlo, ex Delegato allo Sviluppo del Lago, nel suo operare, è stato ed è in contatto.

Consigliere Merlo, questa novità??!!
Sabato scorso i suddetti tecnici, altamente specializzati in materia, con i quali sono stato in contatto, sono veniti ad effettuare il censimento naturalistico delle Isole del lago, facenti parte della Zona Protetta (ZPS). Sapendo di questo ed essendo stati accompagnati, con motovedetta dal Maggiore Enrico Paziani della Polizia Provinciale, intorno al centro giornata, quando sono ritornati a riva, essendone a conoscenza, mi sono incontrato con loro ed Essi hanno approfittato per vedere e controllare ufficialmente i lavori da me eseguiti, visto che erano stati segnalati, durante l’esecuzione.

I risultati sono stati ottimi, i loro pareri all’unanimità estremamente positivi con un corale elogio di quando è stato, sottolineandone anche la parte estetica. A coronamento di tutto ciò, hanno espresso l’intenzione di tenere un incontro per studiare la migliore valorizzazione del resto del litorale. Il tutto in conformità con il Piano per la Valutazione dell’Incidenza sul Mantenimento dell’Ambiente Naturale.

Un grosso risultato che sicuramente, mi gratifica, che dipana tutte le sterili polemiche fatte, che dimostra il mio buon senso nel rispetto della natura e del suo sviluppo controllato; al tempo stesso, tutta questa positività, al di la di ogni sterile polemica politica che non mi riguarda, la voglio condividere con con l’Amministrazione Tutta, la quale, tutto sommato, comunque, mi ha sostenuto. Come hanno detto i suddetti tecnici, ora le cannucce da palude potranno meglio svilupparsi e, dall’acqua, potranno svilupparsi anche su una piccola fascia dell’arenile nell’immediatezza delle acque; è questo è un grande risultato. Ora necessita, hanno affermato i tecnici vigilare e fare manutenzione affinché le canne domestiche non ricrescano.

Ha parlato con loro del suo piano che prevede la messa a dimora di nove piante??!!
Si. Ne abbiamo parlato ed essi hanno condiviso a pieno i miei programmi; se ne parlerà in luogo opportuno ed in tempi brevi se si verificheranno certe condizioni. Si dovrà parlare dell’efficacia del progetto; calibrare gli interventi per rendere efficienti i progetti stessi. Mi dispiace che ci sono ancora dei vandali, delle persone meschine, dei facinorosi che insistono ancora a sfasciare tutto. La staccionata risistemata appena una settimana fa è di nuovo oggetto di devastazione. Questo modo di agire, non esito a definirlo, pura delinquenza. Non ho altro da aggiungere.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email