Alfredo Boldorini

 

BASSANO ROMANO – “Dopo le feste inaugureremo una seconda volta la casa delle Culture”. Questa l’infelice dichiarazione espressa questa mattina sui social da parte del Sindaco Maggi.

La Casa delle Culture, la nuova struttura che sorge a ridosso di Via della Stazione, tutt’ora chiusa ed inagibile per la mancanza di alcuni documenti catastali, secondo quanto riportato direttamente dal primo cittadino, sarà oggetto, dopo quella avvenuta a ridosso delle elezioni del 5 Giugno scorso, di una seconda inaugurazione.

Ma come si fa ad inaugurare una struttura due volte? Dopo quella di giugno organizzata proprio per scopi elettorali è atteso un nuovo debutto? In neppure sei mesi ci sarà un secondo taglio del nastro con tanto di fascia e spumante? Spero si tratti di uno scivolone del giovane sindaco e che nulla di tutto questo sia effettivamente vero.

Credo che i cittadini meritino più rispetto e considerazione. Invece di celebrare di nuovo una seconda inaugurazione Maggi apra immediatamente questa struttura senza tanti fronzoli.

Il paese che, lo ricordo, ha una popolazione studentesca di circa mille alunni ha estremo bisogno della biblioteca (chiusa da diversi anni), delle sale e degli altri spazi presenti nella casa delle Culture.

Maggi per un attimo lasci da parte la solita propaganda e, una volta ottenuti tutti i documenti, apra questa struttura al pubblico immediatamente”.

Alfredo Boldorini
Consigliere Comunale Bassano Romano

Commenta con il tuo account Facebook